Quanto costa un cavallo: tutto quello che c’è da sapere

| |

Quanto costa un cavallo? In molti si pongono questa domanda, o per pura curiosità o perché vorrebbero acquistarne uno. Ecco tutte le risposte che stavi aspettando.

Dare un’idea precisa su quanto costi un cavallo non è semplice perché si tratta di cifre che variano in base a fattori come l’età, la razza o l’addestramento. L’unica cosa da sapere assolutamente è che il costo di un cavallo non si riduce soltanto all’acquisto dell’animale perché a questo vanno poi aggiunti ulteriori costi di gestione e mantenimento, che comprendono l’alimentazione, le cure e tutto ciò che è necessario per il benessere del cavallo.

Quanto costa un cavallo: facciamo un po’ di chiarezza

Il prezzo pagato per acquistare un cavallo dipende dal tipo di animale che si cerca. Un cavallo da passeggiata ha senza dubbio un prezzo inferiore rispetto ad animali di razza o da competizione. I cavalli da corsa in genere vengono definiti “purosangue“, questi sono impiegati durante attività agonistiche e sono i cavalli più costosi, un esempio è il purosangue inglese.

Gli stalloni sono cavalli altrettanto costosi e dal temperamento molto forte. I maschi “castroni” purosangue sono quelli castrati e, per una stessa razza, hanno un prezzo più basso rispetto ai loro colleghi stalloni, in quanto questi ultimi sono ancora utili per la riproduzione.

I cavalli da passeggiata sono in genere quelli più mansueti anche perché sono quelli con l’età più avanzata. Si tratta di animali che non costano molto, semplici da gestire e spesso si tratta di cavalli da corsa arrivati alla fine della carriera e quindi praticamente venduti a prezzi piuttosto convenienti.
I puledri appena svezzati possono costare tra i 1000 ed i 3000 euro, che è più meno lo stesso prezzo di un cavallo da passeggiata.

Per i cavalli giovani ed in salute si può variare dai 3000 agli 8000 euro, mentre per i cavalli da corsa si può arrivare a spendere anche 15.000 euro. I purosangue addestrati per le competizione, infine, possono arrivare a costare fino a 20.000 euro.

Quanto costa un cavallo: mantenimento e acquisto

Per trovare il cavallo giusto, l’ideale è stringere contatti alle fiere zootecniche, ad eventi specifici oppure attraverso un maneggio. Per i cavalli da corsa sono molto utili anche gli annunci che si possono trovare sui portali del settore ippico professionale.

Trovato il cavallo, sarebbe opportuno richiedere la consulenza di un veterinario di fiducia per verificare lo stato di salute dell’animale e controllare che la documentazione sia regolare. In Italia per i cavalli sono obbligatori microchip identificativo ed un documento che attesti le sue origini.

Per quanto riguarda i costi di mantenimento, nei maneggi più semplici si può arrivare a spendere mediamente circa 180 euro al mese, ma si può salire anche oltre i 500 euro al mese se si scelgono strutture con servizi più specifici.

Potrebbe interessarti anche: Equitazione: tutti i benefici di questo sport

Previous

Hogwarts Legacy: arriva il gioco di Harry Potter su PS5

Base viso: gli errori da evitare per un risultato perfetto

Next

Lascia un commento