Covid: le Regioni che passeranno in zona bianca

| |

I casi di covid in Italia sembrano essere in calo e questo soprattutto grazie alla campagna vaccinale che prosegue senza sosta. Dopo la zona gialla conquistata dal maggior numero di Regioni italiane a breve per alcune di queste scatterà la zona bianca. Scopriamo quali Regioni passeranno in fascia bianca e le ‘restrizioni’ previste per questa fascia.

Con un numero di casi di covid inferiore ai 50 ogni 100mila abitanti si allentano le restrizioni in alcune regioni italiane, ma restano il distanziamento e la mascherina. Molte regioni tra qualche giorno saranno ‘spostate’ in zona bianca, una zona con ‘maggiore’ libertà e un minor numero di restrizioni. Scopriamo quali regioni si coloreranno di bianco prossimamente.

Covid: cosa prevede la zona bianca?

I dati dell’epidemia Covid parlano chiaro: il numero dei contagi sta diminuendo ma soprattutto gli ospedali non sono sotto pressione. A conti fatti dunque le restrizioni possono calare e le Regioni si preparano ad abbandonare i colori e arrivare nella fatidica zona bianca. Se il trend dei contagi resta in discesa da inizio giugno saranno sei le regioni che “festeggeranno”: si tratta di Abruzzo, Friuli-Venezia-Giulia, Liguria, Molise, Sardegna e Veneto.

A rendere più agevole il passaggio in zona bianca ci ha pensato il decreto emanato dal governo Draghi che prende in considerazione il parametro dei contagi il quale deve essere al di sotto dei 50 casi ogni 100mila abitanti per almeno tre settimane consecutive, oltre ovviamente al numero di posti letto e terapia intensiva occupati da casi Covid. Come sopracitato con questo trend, dal 1° giugno, Friuli-Venezia-Giulia, Molise e Sardegna sarebbero in zona bianca.

I cambiamenti per le regioni che entrano in zona bianca saranno evidenti: innanzitutto scompare il coprifuoco ma soprattutto le chiusure delle attività; restano però le misure minime, ovvero mascherine e soprattutto il distanziamento.

Covid: le regioni in zona bianca dal 7 giugno

La settimana successiva, il 7 giugno, a conti fatti toccherebbe ad Abruzzo, Veneto e Liguria passare nella tanto ambita zona bianca, un traguardo agognato da tutte le Regioni che confidano nel turismo estivo per rimettere in moto la macchina economica. I dati fondamentali saranno quelli che arriveranno nel monitoraggio del 4 giugno.

Il caldo, che l’anno scorso è stato fondamentale per contenere la diffusione del virus, ma soprattutto la campagna vaccinale che sta andando avanti senza intoppi, dovrebbero poter aiutare anche le regioni che per ora sono ancora in zona gialla. Con questo trend di contagi, se il 28 maggio i casi saranno sotto i 50 ogni 100mila e questo dato sarà mantenuto per tre settimane, Lombardia, Lazio e Umbria inizierebbero il countdown per diventare zona bianca il 14 giugno. Ci sono regioni che dovranno sicuramente attendere: i numeri della pandemia non consentono ancora a Campania (coi suoi 146 casi ogni 100mila abitanti), Valle d’Aosta (che di casi ne ha 156) e anche Puglia (117) di programmare l’ingresso in zona bianca.

Fonte Immagine:https://pixabay.com/it/photos/beach-ristorante-persone-1246646/

Continua a leggere su atuttonotizie.it

Vuoi essere sempre aggiornato e ricevere le principali notizie del giorno? Iscriviti alla nostra Newsletter

Previous

Proteggere la pelle dal sole: perchè è importante?

KJ Apa diventa papà, aspetta un figlio da Clara Berry

Next

Lascia un commento