Giro d’Italia 2021: si parte da Torino l’8 maggio

| |

Presentato oggi su Rai 2 il Giro d’Italia 2021. Partenza da Torino l’8 maggio e arrivo a Milano domenica 30 maggio. Scopriamo insieme le 21 tappe.

E’ stata presentata oggi in diretta su Rai 2 , dagli studi di Corso Sempione, l’edizione numero 104 del Giro d’Italia. Si parte da Torino sabato 8 maggio con un cronoprologo di 9 km e si arriva a Milano domenica 30 maggio dopo una cronometro di 29,4 km. 21 tappe, per un totale di 3450 km.

Gli omaggi del Giro 2021

Il Giro d’Italia 2021 parte da Torino a 10 anni di distanza dall’ultima volta e farà tappa a Ravenna per omaggiare Dante Alighieri, nel 700esimo anniversario della sua morte . Si arriverà anche a Cortina per celebrare le Olimpiadi invernali 2026.

La corsa rosa ricorderà inoltre i 160 anni dell’Unità d’Italia e festeggerà il 90° compleanno della Maglia Rosa, indossata per la prima volta nel 1931 da Learco Guerra vincitore della prima tappa (il Giro fu poi vinto da Francesco Camusso).

Protagoniste saranno chiarmente le grandi montagne: tornano lo Zoncolan e lo sterrato a Montalcino, la Cima Coppi sul Pordoi e il Passo Giau. Si affronteranno anche ascese inedite a Sega di Ala, Alpe di Mera e Alpe di Motta.

Giro d’Italia 2021: il percorso

Il percorso del Giro d’Italia 2021 si sviluppa esclusivamente al centro-nord, fatta eccezione per una sola tappa che toccherà la parte alta della Puglia.

Le prime tre frazioni si svolgeranno in Piemonte. Dopo il cronoprologo che si concluderà sul sagrato della chiesa della Gran Madre, a Torino, il gruppo affronterà 173 km da Stupinigi (Nichelino) a Novara (tappa adatta ai velocisti). La terza tappa partirà invece da Biella per terminare a Canale dopo 187 km (una tappa mossa adatta ai finisseur).

Lasciato il Piemonte la carovana rosa entrerà in Emilia-Romagna per affrontare il primo arrivo in salita. La quarta tappa, infatti, partirà da Piacenza e arriverà a Sestola, in provincia di Modena. Il giorno seguente, il 12 maggio, si partirà da Modena alla volta di Cattolica (tappa per velocisti).

Piú insidiosa la sesta frazione (3.400 metri di dislivello) da Grotte di Frasassi ad Ascoli Piceno (San Giacomo) con arrivo posto a quota 1090 m. La settima tappa, in programma venerdì 14 maggio, è ancora per velocisti: si va da Notaresco a Termoli per un totale di 178 km. Sabato 15 maggio il Giro si sposterà al sud per la FoggiaGuardia Sanframondi: 173 chilometri, 3.400m di dislivello, con il Gpm di Bocca della Selva a 53 km dal traguardo.

Si risalirà però subito verso nord domenica 16 maggio per la frazione abruzzese con partenza da Castel di Sangro e arrivo in salita a Campo Felice (prima salita inedita del Giro). La tappa prevede 3.400 m di dislivello e tre Gran premi della Montagna prima dell’erta finale. È adatta a fughe da lontano, invece, la 10° tappa di lunedì 17 maggio, da L’Aquila a Foligno.

Martedì 18 maggio è previsto il primo dei due giorni di riposo.

La seconda settimana della corsa rosa si aprirà con una tappa che promette spettacolo, con partenza da Perugia e arrivo a Montalcino (Brunello di Montalcino Wine Stage). La prima parte della tappa è ondulata, mentre degli ultimi 70 chilometri, 35 saranno di Strade Bianche.

Il 20 maggio si partirà da Siena per arrivare a Bagno di Romagna, dopo 3 Gpm e 3.700m di dislivello. La frazione, ribattezzata “tappa Bartali” renderà omaggio a due grandi del ciclismo: Gino Bartali e Alfredo Martini.

La 13° tappa, in occasione del settecentesimo anniversario dalla morte di Dante Alighieri, partirà da Ravenna – dove il Sommo Poeta è sepolto – per raggiungere Verona; altra tappa sulla carta adatta alle ruote veloci.

Il Giro entrerà nel vivo sabato 22 maggio, con il primo vero tappone di montagna. Si arriverà sul mitico Zoncolan, salendo dal versante di Sutrio. La partenza è posta a Cittadella. La 15° tappa da Grado a Gorizia prevede un circuito da ripetere tre volte, con sconfinamento nella vicina Slovenia.

La seconda settimana del Giro si chiuderà lunedí 24 maggio con la Sacile–Cortina d’Ampezzo, tappone dolomitico nel corso del quale i corridori dovranno affrontare il Passo Fedaia (Montagna Pantani), il Passo Pordoi (Cima Coppi) e il Passo di Giau prima di giungere a Cortina, dove è posto il traguardo, per rendere omaggio alla città che nel 2026 ospiterà le Olimpiadi Invernali.

Martedí 25 maggio è previsto il secondo giorno di riposo.

La carovana ripartirà il 26 maggio per affrontare un’altra tappa di montagna da Canazei a Sega di Ala (altro arrivo in salita inedito per il Giro). Prima dell’ascesa finale, il gruppo dovrà scalare, il Passo San Valentino.

La 18ª tappa è la Rovereto-Stradella, altra frazione insidiosa con diversi strappi nel finale.

Il 28 maggio si va da Abbiategrasso all’Alpe di Mera in Valsesia (altro arrivo inedito): 3.700m di dislivello.

La 20° tappa da Verbania all’Alpe di Motta nella Valle Spluga prevede invece 4.800 m di dislivello. I corridori scaleranno anche il Passo San Bernardino e il Passo dello Spluga

Domenica 30 maggio gran finale con la cronometro individuale di 29,4 km che partirà da Senago per concludersi a Milano, sotto il Duomo.

Il commento del Ct Davide Cassini

Il ct della nazionale, Davide Cassani ha commentato con entusiasmo il percorso del Giro 2021, definendolo “bellissimo”. “Ci sono otto arrivi in salita facili nella prima parte e molto impegnativi nella seconda, un tappone dolomitico con l’arrivo non in cima e ci saranno anche gli sterrati a Montalcino. Poi due crono e altre tappe difficili, solo sei per velocisti: vuol dire che in almeno 14 tappe la classifica potrebbe cambiare”, ha spiegato, quindi, a suo dire, si tratta di “un Giro molto interessante e disegnato molto bene”.

Giro d’Italia 2021: le 21 tappe

  • 1° tappa (8/05): Torino – Torino Tissot ITT, 9.0 km
  • 2° tappa (9/05): Stupinigi – Novara, 173 km
  • 3° tappa (10/05): Biella – Canale, 187 km
  • 4° tappa (11/05): Piacenza – Sestola, 186 km
  • 5° tappa (12/05): Modena – Cattolica, 171 km
  • 6° tappa (13/05): Grotte di Frasassi – Ascoli Piceno (San Giacomo), 150 km
  • 7° tappa (14/05): Notaresco – Termoli, 178 km
  • 8°tappa (15/05): Foggia – Guardia Sanframondi, 173 km
  • 9° tappa (16/05): Castel Di Sangro – Campo Felice, 160 km
  • 10° tappa (17/05): L’Aquila – Foligno, 140 km
  • 11° tappa (19/05): Perugia – Montalcino, 163 km
  • 12° tappa (20/05): Siena – Bagno Di Romagna, 209 km
  • 13° tappa (21/05): Ravenna – Verona, 197 km
  • 14° tappa (22/05): Cittadella – Monte Zoncolan, 205 km
  • 15° tappa (23/05): Grado – Gorizia, 145 km
  • 16° tappa (24/05): Sacile – Cortina d’Ampezzo, 212 km
  • 17° tappa (26/05): Canazei – Sega di Ala, 193 km
  • 18° tappa (27/05): Rovereto – Stradella, 228 km
  • 19° tappa (28/05): Abbiategrasso – Alpe Di Mera (Valsesia), 178 km
  • 20° tappa (29/05): Verbania – Valle Spluga-Alpe Motta, 164 km
  • 21° tappa (30/05): Senago – Milano Tissot ITT, 29.4 km.

Continua a leggere su atuttonotizie.it

Vuoi essere sempre aggiornato e ricevere le principali notizie del giorno? Iscriviti alla nostra Newsletter

fonte foto: https://www.facebook.com/giroditalia/photos/a.10150573891468247/10158129594618247

Previous

Tiger Woods operato dopo il grave incidente: è in ripresa

Spinaci: proprietà nutrizionali e benefici

Next

Lascia un commento