Pallavolo, Francesca Piccinini si ritira definitivamente

| |

Francesca Piccinini, icona della pallavolo femminile italiana, ha annunciato il suo ritiro definitivo dall’attività agonistica in un’intervista al Corriere della Sera.

Francesca Piccinini ha annunciato il suo ritiro dalla pallavolo. La schiacciatrice 42enne di Massa aveva già lasciato il volley nel settembre 2019 dopo aver sollevato la Coppa Campioni con la maglia di Novara, ma era tornata in campo nel gennaio 2020, accettando la proposta di contratto di Busto Arsizio. Ora l’addio definitivo all’attività agonistica.

L’annuncio di Francesca Piccinini

La nota pallavolista toscana ha annunciato il suo ritiro con un’intervista rilasciata al “Corriere della Sera”, nel corso della quale ha toccato diversi temi. Una scelta a quanto pare irrevocabile stavolta: “Basta, smetto. Sono sicura al cento per cento. E’ giusto così: largo alle giovani”, ha esordito.

Per la campionessa azzurra, protagonista di tante imprese anche con la Nazionale italiana femminile di volley, non si è trattato di una scelta facile: “Non ci ho dormito la notte, ci ho pensato e ripensato. E’ difficile staccarsi dalla vita che ho fatto per quasi 30 anni e sognavo da quando ne avevo 8. Mi fa fatica anche dirlo. Ora cercherò di capire. Busto Arsizio, la mia ultima squadra, mi ha chiesto di restare a far parte del progetto: in quale ruolo, si vedrà”, ha confidato al Corriere.

“Avrei dovuto uscire di scena con la settima Champions, a Novara, vinta a 40 anni. Ma poi Busto mi ha fatto una corte spietata. La verità è che mi sento sempre quella ragazzina che guardava i cartoni di Mila e Shiro alla tv e anche adesso che esco dalla bolla ovattata dello sport per entrare nella vita vera non voglio perderla, quella ragazzina: continuerò a coltivarla”, ha aggiunto.

Uno dei motivi che l’avevano spinta ad accettare l’offerta di Busto Arsizio e a rinviare il ritiro dall’attività agonistica era stata l’Olimpiade di Tokyo, a cui però non prenderà parte visto che, causa Covid, è stata posticipata di un anno: “Si vede che era destino. Sono serena: a Tokyo tiferò Italia con tutte le mie forze”, ha detto con un pizzico di amarezza.

Durante l’intervista, la Piccinini ha designato anche la sua erede: “Mi rivedo nella determinazione e semplicità di Paola Egonu”, ha dichiarato. “Ha 22 anni ed è piena di talento. La naturalezza con cui ha fatto coming out è la sua vera forza”, ha proseguito.

Sul suo futuro ha confessato: “Non mi precludo nulla: allenare, commentare il volley alla tv, quei reality a cui ho detto no quando le mie giornate ruotavano intorno allo sport. Si chiude una porta, se ne apriranno altre, spero”, ma ammette: “La mia paura più grande è quella di non riuscire a trovare qualcosa che mi faccia battere il cuore come la pallavolo. Il volley è stata la mia scuola di vita: mi ha rafforzata caratterialmente, mi ha insegnato il rispetto e la capacità di ascoltare e aiutare gli altri”.

Una grande carriera

La Piccinini in carriera ha vinto cinque scudetti, quattro Coppe Italia, 7 Champions League, 5 Supercoppa, un oro mondiale con la nazionale (a Berlino nel 2002), 1 Challenge Cup, 1 Coppa Cev, 1 Coppa delle Coppe, 1 Supercoppa europea e ha conquistato quattro podi europei. In Nazionale, dove ha esordito nel 1995, a soli 16 anni, ha collezionato 503 presenze. Inoltre, è stata la prima giocatrice italiana nella Superliga.

fonte foto: https://www.facebook.com/photo?fbid=909289172522253&set=a.290193385805318

Continua a leggere su atuttonotizie.it

Vuoi essere sempre aggiornato e ricevere le principali notizie del giorno? Iscriviti alla nostra Newsletter

.

Previous

Truffa dello specchietto rotto, come fare per evitarla

Bridgerton continua a stupire: tutte le novità sulla serie

Next

Un commento su “Pallavolo, Francesca Piccinini si ritira definitivamente”

  1. Mitica Francesca Piccinini , grazie per quello che hai fatto per il volley sia Italiano che Internazionale . Non ti dimenticherò presto . Un abbraccio ed un bacio Gabriele Clari

    Rispondi

Lascia un commento