Melanina: cos’è e quali alimenti assumere per attivarla

| |

La melanina è un insieme di pigmenti della pelle, che vengono prodotti dai melanociti. Scopri a cosa serve e quali alimenti assumere per attivarla.

La melanina, termine che deriva dal greco e significa nero, rappresenta l’insieme di pigmenti neri, bruni o rossastri che permettono alla pelle, ai capelli e agli occhi di avere il colore naturale che vediamo. Ma per cosa serve la melanina e quando è utile assumerla con integratori alimentari naturali?

Nelle persone di sesso maschile la melanina si presenta sotto diverse forme come l’eumelanina, la feomelanina e la neuromelanina. Ognuna di queste è insolubile sia in liquidi semplici come l’acqua, che nei prodotti chimici come gli acidi e hanno una funzione protettiva in quanto difendono il genoma dai danni procurati dai raggi UV del sole. La tonalità della pelle è dovuta soprattutto dalla presenza della melanina ed è responsabile anche dell’abbronzatura che appare con l’esposizione al sole.

Melanina: che cos’è?

La melanina, o più correttamente le melanine, sono un insieme di pigmenti naturali contenuti nei tessuti e vengono prodotti dalle cellule preposte a questa specifica funzione conosciute con il nome di melanociti. A seconda del fototipo e al fenotipo di ogni individuo si determina il colore della pelle, dei capelli e degli occhi che sono diversi in ogni persona e la caratterizzano.

La tinta della pelle si deve quindi alla concentrazione di melanina oltre che dell’emoglobina che si lega all’ossigeno e dà al sangue il tipico colore rosso rendendo la cute rosa. I pigmenti carotenoidi, che influenzano il colorito cutaneo, si possono trovare in alcuni alimenti che si distinguono dal colore giallo arancione come le carote, i peperoni, i pomodori e le albicocche.

La dieta di una persona molto ricca di tali cibi avrà una colorazione tendente al giallo, questo fenomeno viene definito caroteosi. Se questa integrazione non è eccessiva, ma effettuata seguendo le corrette indicazioni, invece, si può ottenere una abbronzatura perfetta e duratura.

Melanina, a cosa serve?

La melanina agisce proteggendo la pelle, la sua azione avviene sui cheratinociti sui quali formauno schermo protettivo, che riesce a filtrare i raggi UV respingendoli. La melanina quindi riesce ad avere un’importante funzione protettiva contrastando l’azione dannosa delle radiazioni solari.

Inoltre, si tratta di una sostanza che ha la capacità di bloccare l’azione nociva dei radicali liberi che vengono attivati dai raggi UV, prevenendo così l’invecchiamento delle cellule e alcune malattie che portano a degenerazione.

Anche gli occhi vengono protetti dalla melanina in quanto riesce a creare una sorta di schermo dai raggi UV e nello stesso tempo assorbe la luce che viene diffusa all’interno dell’occhio stesso.

Previous

Bonus cultura da 500 euro per gli studenti: come richiederlo

Shopping online: i migliori siti low cost italiani e cinesi

Next

Lascia un commento