Betta splendens, 4 curiosità sul pesce combattente

| |

La forma meravigliosa di coda e pinne del Betta splendens ne fanno un pesce sicuramente accattivante alla vista, e al contempo dalle particolari caratteristiche. Ecco i dettagli.

Il combattente siamese, conosciuto anche come Betta splendens, rientra nella categoria dei pesci labirinto, ovvero quelli capaci di estrarre direttamente dall’aria il proprio ossigeno. In tal modo, anche un habitat poco ossigenato può fare al caso loro, senza che la salute ne risenta. Di seguito 4 curiosità sul pesce combattente.

La cura delle uova affidata ai maschi

Malgrado non ami particolarmente il proprio genere, il pesce Betta maschio assolve ad una funzione primaria per la salvaguardia dei nascituri. Una volta che la femmina depone le uova, è il maschio che le raccoglie con la bocca per trasportarle verso un luogo dove potrà controllarle. La femmina, difatti, dopo aver deposto le uova tende a procurare dei danni agli stessi e sarà il maschio a non permettere che ciò accada.

Le femmine Betta sono un buon animale domestico

Se si introducono due o più esemplari maschi Betta in una vasca, questi lotteranno finché non uscirà un solo “vincitore” per così dire. Discorso del tutto differente, se nella vasca introduciamo più esemplari femmine del Betta splendens, le quali risulteranno concilianti e per nulla aggressive con le loro simili. Per questo le femmine sono considerate un ottimo animale domestico.

Interagiscono con l’uomo

I Betta splendens sono dotati di una gran memoria e, se istruiti a dovere, riescono a riconoscere persone, oggetti e modelli. In alcuni casi, il Betta riesce a prendere il cibo direttamente dalla mano dell’uomo. Alcuni scienziati, inoltre, hanno scoperto che questo pesce è in grado di imparare dei semplici trucchi per comunicare, come saltare dalla propria vasca per far capire che l’acqua nasconde qualche problema.

Ne esistono di giganti

Per essere considerato gigante, il Betta splendens deve raggiungere entro 120 giorni una lunghezza pari a 6 cm e, nell’arco di otto mesi, arrivare sino a 18 cm. Vi è anche una sostanziale differenza tra i Betta giganti e gli altri, perché i primi a detta degli allevatori hanno il palato più esigente e risultano ancora più aggressivi se si trovano davanti un maschio Betta adulto.

Continua a leggere su atuttonotizie.it

Vuoi essere sempre aggiornato e ricevere le principali notizie del giorno? Iscriviti alla nostra Newsletter

Fonte immagine: https://pixabay.com/it/photos/betta-splendens-combattente-siam-1514394/

Previous

Piastrelle, come sbiancare le fughe

Can Yaman e Diletta Leotta appassionati: le foto

Next

Un commento su “Betta splendens, 4 curiosità sul pesce combattente”

Lascia un commento