Fendinebbia posteriori: come usarli correttamente

| |

In inverno si registrano spesso banchi di nebbia intensi, che richiedono l’uso di retronebbia. Vediamone l’uso corretto per evitare pericoli e multe.

Negli ultimi giorni, in molte zone del Nord Italia e del centro, si sta registrando la costante presenza di nebbia, che può rappresentare un serio pericolo per chi usa l’automobile. In caso di nebbia si è soliti ricorrere all’uso dei fendinebbia posteriori (o retronebbia), ma un uso scorretto di questo sistema può far incorrere il guidatore in sanzioni e pericoli. Vediamo dunque come è bene comportarsi.

Il Codice della Strada

La multa per chi usa in maniera impropria i retronebbia va da 84 ad un massimo di 335 euro e per evitare di ricevere la sanzione, è necessario tenere bene a mente cosa dice il Codice della Strada. I fendinebbia posteriori vanno accesi solo se dietro la vettura non c’è nessuno, se la visibilità è inferiore a 50 m e in caso di pioggia o nevicata intensa.

Perché non vanno accesi sempre

I fendinebbia posteriori vanno usati nelle condizioni sopracitate perché, in caso contrario, possono danneggiare il guidatore che segue la nostra vettura. I fendinebbia posteriori emanano una luce molto intensa, che può creare alla vista di chi segue un abbagliamento. In effetti, questa illuminazione è pensata per penetrare tra nebbia intensa e in condizioni atmosferiche critiche. In nessun altro caso è previsto l’utilizzo di questo dispositivo di segnalazione.

Il consiglio

Prima di accendere i fendinebbia posteriori, è opportuno valutare tutti i parametri. Se non vi segue nessuno potete accenderli, ma se dovesse sopraggiungere un’auto, è necessario spegnerli per evitare inconvenienti spiacevoli. Un uso scorretto può dar vita a possibili pericoli e incidenti.

Continua a leggere su atuttonotizie.it

Vuoi essere sempre aggiornato e ricevere le principali notizie del giorno? Iscriviti alla nostra Newsletter

FONTE IMMAGINE: https://pixabay.com/it/photos/scuola-guida-guidare-una-macchina-397293/

Previous

Decreto Ristori: arrivano gli sconti sugli affitti

Offerte di lavoro Game Stop: scopri come candidarti

Next

3 commenti su “Fendinebbia posteriori: come usarli correttamente”

  1. Da molti anni noto questo utilizzo improprio di questo dispositivo
    senza motivo (NON ESISTENDO TRACCIA DI NEBBIA) che in molti casi potrebbe essere solo foschia lieve.
    Mi sembra ovvio che le pattuglie di controllo dovrebbero a campione
    informare l’utente/i scorretto/i.
    Grazie per la Vs. nota.

    Rispondi
  2. Qiondi: se dietro di me non c’è nessuno li accendo; quando arriva qualcuno li spengo.
    Quando è finito l’inverno però li tolgo.
    Giusto?
    SP

    Rispondi

Lascia un commento