Smartworking: i consigli per stare meglio

| |

La modalità smartworking, usata date le restrizioni covid da molti italiani sin dallo scorso marzo, porta non pochi problemi soprattutto a livello di postura. Scopriamo alcuni ‘trucchetti’ per alleviare mal di schiena e dolori dovuti alle troppe ore trascorse in smartworking.

Smartworking: le problematiche causate dalle troppe ore trascorse al pc

Mal di schiena, senso di nausea, vertigini, stress accumulato e nervosismo: questi sono alcuni dei sintomi causati dalla sedentarietà forzata e dalle ore trascorse forzatamente in smartworking, diventato oramai uno stile di vita attivo da quasi un anno a causa delle restrizioni dovute alla pandemia da covid

Rimanere seduti troppo a lungo, assumendo una posizione scorretta, e non distogliere lo sguardo dal computer effettuando delle pause, sono tutte problematiche che causano dolori alla colonna vertebrale.

Secondo una recente indagine pubblicata sull’International Journal of Environmental Research and Public Health, la prevalenza puntuale di casi di mal di schiena è passata dal 38,8% del pre quarantena al 43,8% dopo il lockdown, con una crescita totale dei casi dell’11%. Le persone maggiormente colpite sono state quelle di età compresa tra i 35 e i 49 anni, che avevano un indice di massa corporea uguale o superiore al 30, che erano sottoposti ad alti livelli di stress e che erano soggetti a una sedentarietà prolungata, non praticando attività fisica.

Ma la schiena non è stata l’unica parte del corpo interessata: le persone hanno riscontrato anche sempre più frequentemente problemi al collo (+17,44%), alle spalle (+25,41%), al torace (+74,44%) e alle gambe (+40,40%). E ancora, la percentuale di persone che non hanno praticato attività fisica è aumentata addirittura del 173,97% passando dal 7,3 al 20%.

Smartworking: come alleviare i dolori da ‘postura scorretta’

Quali sono, dunque, i consigli degli esperti per prevenire e curare il mal di schiena causato da postura scorretta e smartworking?

La prevenzione parte, come risaputo, a tavola con un’alimentazione sana ricca di fibra e verdure.

Di fondamentale importanza sono gli esercizi di stretching e rafforzamento muscolare per migliorare la flessibilità della schiena: è consigliabile l’utilizzo di rimedi domestici semplici, ma al tempo stesso efficaci, come del ghiaccio o una bottiglia di acqua calda.

Nonostante le palestre siano ancora chiuse, allenarsi a casa aiuta a migliorare la propria condizione fisica e combattere il mal di schiena: plank, flessioni, esercizi con i pesi, sono utili per rafforzare i distretti muscolari e possono essere eseguiti in maniera molto semplice da tutti.

Assumere una postura corretta soprattutto in casi di smartworking: è fondamentale sedersi nella maniera più giusta possibile e fare delle pause di 20 minuti.

Stop al fumo: fumare ostacola la circolazione sanguigna dei dischi spinali e rende più frequente la possibilità di contrarre dolori alla schiena.

Fonte Immagine:https://pixabay.com/it/photos/studente-digitando-tastiera-testo-849825/

Continua a leggere su atuttonotizie.it

Vuoi essere sempre aggiornato e ricevere le principali notizie del giorno? Iscriviti alla nostra Newsletter

Previous

Mimosa, come curare la pianta della festa della donna

Netflix, i cinque titoli da vedere per la Festa della donna

Next

Lascia un commento