Cinnamon Rolls, dalla Svezia un dolce dal sapore delle feste

| |

I kannelbulle sono delle golose brioche a base di cannella e zucchero che arrivano dal Nord. Scopriamone insieme profumi, storia e ricetta.

Cinnamon Rolls, la brioche che viene dal freddo

I Cinnamon Rolls sono dei golosi dolci lievitati alla cannella, tipici di Svezia e Danimarca. Se qualche volta vi siete trovati a fare spese da Ikea sicuramente li avrete visti nel bistrot, ma i kannelbulle sono talmente buoni che ormai si trovano anche nelle pasticcerie italiane più fornite, con il nome di girelle alla cannella, ed è semplicissimo realizzarli in casa per le feste di Natale 2020. Per gli svedesi i kannelbulle rappresentano una vera e propria istituzione culinaria ed esiste persino una giornata nazionale che celebra queste deliziose brioche. Il 4 ottobre si celebra l’International Cinnamon Roll Day, una festa ideata nel 1999 per festeggiare i 40 anni dell’istituzione svedese Hembakningsrådet.

La storia dei Cinnamon Rolls

I kannelbulle per gli svedesi non sono soltanto una comune brioche ma rappresentano il momento della pausa, che amano concedersi per staccare dal lavoro e consumare un caffè con un dolce. Il kannelbulle è inoltre legato ad un fatto storico, riguardo l’importazione della cannella in Svezia. Quando intorno alla metà del 1700 si iniziarono a produrre i lievitati in Europa, i francesi inventarono il croissant a base di burro, mentre nel Nord Europa si preferì la versione del pane dolce. Nacquero così prelibatezze come lo scnecken tedesco, lo zopfen austriaco e il chelsea bun inglese. Probabilmente in Svezia si aggiunse la cannella e lo zucchero grezzo ma la versione che conosciamo oggi del kannelbulle è stata inventata negli anni ’20 del XX secolo. Oggi nella pasticceria svedese esistono numerose varianti della girella alla cannella, come il vaniljbulle, con ripieno alla vaniglia o il toscabulle, guarnito con burro e scaglie di mandorle.

La ricetta per i Cinnamon Rolls perfetti

Questi prelibati dolci alla cannella fanno parte della famiglia dei lievitati e la ricetta richiede il tempo di lievitazione necessario alla buona riuscita finale. Per iniziare bisogna preparare l’impasto (dosi per 15 girelle medio-piccole) con: 300 gr di farina 0, 170 gr di farina manitoba, 40 g lievito di birra, 250 ml di latte tiepido, 4 cucchiai zucchero, 5 gr di sale, 80 gr di burro. Il primo passaggio è fondere il burro a bagnomaria mentre si scioglie il lievito nel latte tiepido e mescolare insieme, dopo si può procedere a unire gli ingredienti secchi, farina e farina di manitoba, sale e zucchero. Una volta terminati i due passaggi la base secca e quella liquida devono essere amalgamate con energia, in un impasto che non deve risultare troppo liquido e che necessita di 2/4 ore di lievitazione, in base alla temperatura della stanza. Dopo la lievitazione si può procedere a stendere l’impasto dandogli una forma rettangolare e farcirlo con 80 gr. di burro fuso, cannella e zucchero grezzo (quantità a piacere in base al gusto personale). Ora viene il bello: arrotolare la base farcita e ricavare le girelle tagliando il dolce in parti uguali, non resta che infornare a 180° (forno statico) e cuocere per 20 minuti. Il profumo di cannella invaderà la vostra casa e se volete una variante ancora più golosa si può terminare il kannelbulle con una glassa di zucchero oppure semplicemente delle codette o dello zucchero in granella. Fonte immagine: https://pixabay.com/it/photos/panini-cannella-zucchero-di-pennino-1502597/

Previous

Il compagno di coccole arriva in Belgio per combattere la solitudine

Letture autunnali, 12 libri appassionanti da leggere

Next

Lascia un commento