Smart working: ecco come preparare la postazione di lavoro

| |

Lo smart working è stata nel corso degli anni una scelta, ma in questi tempi sta diventando una necessità per evitare il più possibile i contatti tra le persone.

Il numero dei lavoratori che operano da casa propria è aumentato. Sia che si tratti di una decisione volontaria che dettata dalle esigenze del momento, questa soluzione necessita anche di creare nella propria casa un angolo adatto per svolgere il lavoro nel modo più corretto, approfittando di tutto quello che la moderna tecnologia ci mette a disposizione e cercando di combinare anche un arredo adatto. Ecco alcuni consigli su come organizzare lo spazio per lo smart working.

Un grande aiuto arriva dalla tecnologia

La possibilità di inviare e ricevere e-mail, di partecipare alle chat, di avere a disposizione un gran numero di processi digitalizzati, ha messo in condizione molte persone di lavorare da remoto. Ma una cosa altrettanto importante quando si accede allo smart working è creare un arredamento per il proprio spazio. Ci sono infatti varie possibilità, che sono sicuramente più fattibili quando si dispone di un ambiente ampio, specialmente uno studio separato, ma anche delle postazioni “temporanee” possono offrire una soluzione apprezzabile.

Chi possiede nella propria casa una “stanza degli ospiti”, può creare proprio in questo spazio la sua postazione di lavoro. Una delle accortezze quando si piazza la scrivania in questa stanza è quella di tenere la finestra di lato, indifferentemente a destra od a sinistra, evitando se possibile di averla alle proprie spalle oppure dietro allo schermo del pc. Oltre a questo è necessario che l’accesso alle prese di corrente sia comodo.

Se lo spazio non è sufficiente per una scrivania si possono utilizzare dei tavoli pieghevoli, oppure dei cavalletti sui quali piazzare una tavola quando si sta lavorando per poi liberare lo spazio una volta terminato il lavoro. Questa soluzione può essere adottata anche in altre stanze della casa. Nel caso in cui si debba utilizzare solo il computer, senza bisogno di spazio dove appoggiare fogli, la soluzione più conveniente è quella di un piano pieghevole.

Tenere presente la funzionalità e la sicurezza

Una delle scelte più importanti è quella della sedia. Le sedie che vengono utilizzate comunemente nelle abitazioni non sono l’ideale per chi deve lavorare molte ore al giorno e quindi la scelta deve prediligere delle sedie da ufficio, che si trovano molto facilmente in commercio. Una alternativa è quella del lavoro “in piedi” con un bancone della giusta altezza. Sempre per quanto riguarda la funzionalità, è importante anche la scelta dell’illuminazione, con un punto luce al soffitto ed uno da tavolo, da utilizzare come ausilio della luce naturale. Per aiutare a mantenere la giusta concentrazione si può completare l’arredamento con delle piante da interno.

Previous

Olimpiadi Tokyo 2020: ecco la data ufficiale per il 2021

6 curiosità su come vivono i pesci che forse non conosci

Next

Lascia un commento