Referente Covid a scuola, cosa c’è da sapere

| |

Tra meno di una settimana inizierà il nuovo anno scolastico, tra le ultime novità la scelta di un referente Covid. Ecco ciò che bisogna sapere su questa nuova figura.

Referente Covid, chi è e qual è il suo ruolo

Il referente Covid a scuola è l’ultima delle novità introdotta dal Rapporto dell’Istituto Superiore di sanità del 21 agosto 2020, per garantire un inizio di anno scolastico in sicurezza. Va detto da subito che la figura scelta per questo ruolo non è di tipo medico, ma il suo compito sarà quello di riferire alla Asl di competenza la situazione nella scuola in cui opera. Il referente Covid sarà un membro del personale scolastico che avrà il compito di fare il punto della situazione, ricevere comunicazioni da parte delle famiglie e attenzionare le situazioni degli studenti più fragili.

Le indicazioni dell’Associazione Nazionale Presidi

L’ANP, Associazione Nazionale Presidi per fare chiarezza sulla figura del referente Covid ha rilasciato un vademecum per le famiglie, in cui si esplicano i punti chiave del compito di questo nuovo elemento utile a fronteggiare la pandemia da coronavirus. Il primo chiarimento riguarda la scelta del referente che può cadere tra un dirigente scolastico, un docente o anche un collaboratore (personale ATA). Il referente Covid-19 avrà il compito di promuovere azioni di informazione e sensibilizzazione rivolte al personale scolastico e alle famiglie. Il suo ruolo è quello di facilitare la comunicazione tra scuole, famiglie e Asl, per tracciare nel più breve tempo possibile eventuali link epidemiologici e mantenere i rapporti con le autorità sanitarie. Il referente Covid dunque è una figura, senza competenze mediche, di controllo, ascolto e comunicazione.

La formazione del referente Covid-19

Il Ministero dell’Istruzione dal 1 settembre ha proposto sul sito web istituzionale, un percorso formativo rivolto a insegnanti, personale scolastico e sanitario per monitorare e gestire possibili casi di Covid-19 nelle scuole. Il corso è gratuito e sarà disponibile sulla piattaforma dell’EDUISS (Formazione a distanza dell’Istituto Superiore di Sanità) fino al 15 dicembre. La figura del referente Covid è un ulteriore passo avanti per garantire a tutti, alunni, genitori e personale scolastico, un inizio di anno scolastico in sicurezza.

Previous

Boho-chic, trend autunno per un look unico

Chiara Ferragni, quanto guadagna davvero?

Next

Lascia un commento