Il Comitato 4.0 di Lega Pro chiede la riapertura degli stadi

| |

Manca poco al fischio d’inizio per il campionato calcistico italiano della stagione 2020/2021. Con l’obiettivo di andare incontro ai club e alle tifoserie sostenitrici delle squadre di calcio italiane, e di far respirare aria di normalità, il Comitato 4.0 di Lega Pro tramite un comunicato si è rivolto al Ministro Spadafora per chiedere la riapertura degli stadi che, con alcune accortezze, potrebbe avvenire in totale sicurezza.

Riapertura degli stadi: ancora qualche punto interrogativo

Si ritorna a parlare della riapertura degli stadi, argomento che a fianco del calciomercato avviato dalle varie squadre, ad oggi è di fondamentale importanza per tifosi e club. A causa della pandemia dovuta alla diffusione del Covid-19, era stato vietato sin dal mese di marzo l’accesso agli stadi per la tifoseria, e ad oggi in merito alla possibilità della riapertura al pubblico vi sono numerosi punti interrogativi nonostante il calo dei contagi in Italia, la riapertura di tutte le strutture pubbliche e l’imminente avvio della stagione calcistica 2020/2021.

Il Comitato di Lega Pro avanza una richiesta al Ministro Spadafora

Scenderanno in campo, proprio tra qualche giorno e pronte a sfidarsi a suon di azioni e palle goal, le squadre di Serie A e Serie B che non calcavano gli stadi italiani colmi di tifosi sin dal mese di marzo. A causa della pandemia da coronavirus, come ben noto, in Italia e nel mondo sono cambiate molte cose e anche in ambito calcistico club e tifosi sono stati ‘costretti’ ad attenersi a nuove regole che, probabilmente, saranno applicate anche durante le fasi iniziali dell’imminente campionato. Nel mese di luglio, il campionato calcistico italiano è stato regolarmente svolto, ma a porte chiuse, nota dolente per le tifoserie e per i calciatori stessi, sempre fieri e orgogliosi della numerosa presenza dei sostenitori. A proposito della tanto attesa quanto voluta riapertura degli stadi italiani si è espresso, tramite una nota indirizzata al Ministro Spadafora, il Comitato 4.0 di Lega Pro.

Riapertura degli stadi: il Comitato 4.0 scrive a Spadafora

All’interno della nota pubblicata dal portale calcionews24 si legge: «Il punto non è quando riaprire, seppur importante. Il punto è come riaprire, che tipo di azioni programmare perché i tifosi possano tornare in sicurezza negli stadi e nei palazzetti per rivivere un rituale sportivo che in questi mesi è andato perduto. Lo sport è ripartito, seppur parzialmente e su base regionale, in piena sicurezza e non proseguire in questa direzione alimenterebbe solo un clima di pericolosità e di paura, e aumenterebbe le difficoltà dei nostri club e di tutto il sistema. Dobbiamo programmare modalità di apertura il più possibili eterogenee nelle diverse regioni, magari partendo dagli abbonati».

Il comitato 4.0 di Lega pro, mediante questo comunicato, chiede la riapertura degli stadi nelle regioni sottolineando che questa potrebbe avvenire in totale sicurezza e con una tifoseria numericamente prestabilita sulla base del numero degli abbonati della stagione calcistica precedente.

Potrebbe interessarti anche: Milan, Rafael Leao positivo al Covid-19: l’annuncio su Twitter

FONTE IMMAGINE: https://twitter.com/LegaProOfficial/status/1305453988423364609/photo/1

Previous

Peonie: come piantarle e prendersene cura

X Factor, entusiasmo in conferenza stampa: ‘Livello più alto di sempre’

Next

Lascia un commento