Nuove regole WhatsApp: cosa cambierà da febbraio?

| |

A partire dal 6 gennaio milioni di utenti hanno ricevuto un messaggio su WhatsApp contenente l’informazione di un aggiornamento dei termini di servizio e della privacy. In poche ore è scoppiato il panico sui social: scopriamo quali sono le nuove regole dettate dall’app.

WhatsApp ha cambiato le sue regole e termini di servizio e, a partire dall’8 febbraio, le condizioni proposte dovranno essere accettate per continuare a usare la nota app di messaggistica, altrimenti vi sarà il blocco. Le novità riguarderanno principalmente i dati degli utenti, la privacy e la condivisione di informazioni con altre applicazioni del gruppo Facebook

WhatsApp: cosa cambierà dall’8 febbraio per gli utenti?

Il 4 gennaio 2021, il gruppo Facebook che possiede WhatsApp ha cambiato i termini di servizi e privacy della nota app di messaggistica. Dall’8 febbraio gli utenti dovranno accettare la nuova policy per continuare a inviare messaggi su WhatsApp. All’interno del messaggio che arriverà su tutti i dispositivi si legge:

“Toccando ACCETTO, accetti i nuovi termini in vigore dall’8 febbraio 2021. Dopo tale data dovrai accettare i nuovi termini per continuare a usare WhatsApp. Se preferisci eliminare il tuo account e vuoi ricevere maggiori informazioni, puoi visitare il Centro assistenza”.

WhatsApp: nuova policy sul trattamento dati

Gli utenti dovranno:

  • Accettare i nuovi termini.
  • Cancellare l’account.
  • Smettere di usare l’app.

I principali aggiornamenti sulla privacy riguardano in primis il modo in cui WhatsApp tratta i dati personali e la condivisione degli stessi con Facebook. L’integrazione dei dati tra le due piattaforme del gruppo non è una novità, infatti già da qualche mese è possibile creare una chat di Facebook Messenger direttamente da WhatsApp. Di fatto, non ci sono cambiamenti sostanziali rispetto a prima ma piuttosto differenze di carattere tecnico e giuridico.

In particolare, i servizi di terze parti che sono integrati ai servizi Facebook possono ricevere informazioni su ciò che gli utenti condividono con loro e quindi i dati raccolti tramite WhatsApp saranno condivisi tra diverse entità

In realtà questo scambio di dati già avviene da tempo con i servizi esterni a Facebook usati per il backup delle chat come Google Drive o Apple iCloud: usando tali servizi, infatti, si concede l’accesso alle nostre conversazioni, seppur criptate.

Se vuoi continuare a usare WhatsApp sarai costretto ad accettare la nuova policy sul trattamento dei dati. Intanto l’avviso ufficiale sulla privacy è già arrivato a milioni di utenti in Italia e in molti già non hanno potuto fare a meno di accettare.

Continua a leggere su atuttonotizie.it

Vuoi essere sempre aggiornato e ricevere le principali notizie del giorno? Iscriviti alla nostra Newsletter

Fonte Immagine: https://pixabay.com/it/photos/whatsapp-tech-tecnologia-iphone-1212017/

Previous

Zafferano, come coltivarlo facilmente in giardino

Bonus affitti 2021 e Prima casa: cos’è e a chi spetta

Next

Lascia un commento