Mimosa, come curare la pianta della festa della donna

| |

La mimosa è un fiore bellissimo e particolarmente delicato, mentre la pianta è molto resistente. Nell’articolo vediamo come coltivarla.

La mimosa è il fiore che secondo la tradizione si dona alla donna l’8 marzo. Quest’anno perché non regalare la pianta al posto di un ramoscello? Così il dono durerà a lungo e non un solo giorno.

La mimosa

La mimosa, il cui nome originale è acacia dealbata, è una pianta originaria della Tasmania, portata in Italia verso la metà del 1800 e che grazie al nostro clima si adattata, diffondendosi in tutta la penisola. La pianta di mimosa, manda dei fiorellini gialli raggruppati in piccoli mazzetti, mentre le foglie sono composte da tante piccole foglioline, ma nonostante la delicatezza del fiore, la pianta può raggiungere anche grandezze notevoli.

Terreno e messa a dimora

Per coltivare la mimosa è necessario scegliere un terreno leggermente acido e che assicuri una buona umidità e un buon drenaggio. Sopporta bene la siccità, ma non l’eccesso di acqua. È importante aggiungere una volta all’anno al terreno della sostanza organica. Il periodo migliore per la messa a dimora della mimosa è da ottobre a marzo. Nelle regioni più fredde può essere coltivata in serra, purché la temperatura non scenda sotto gli 0°.  Se si coltiva in vaso, questo deve essere cambiato ogni due anni.

Potatura e cura generale

La pianta della mimosa non ha bisogno di grandi cure, ma bisogna scegliere bene il posto dove collocarla. È meglio scegliere un’esposizione soleggiata e riparata dal vento da una siepe o un muro. La potatura della pianta va effettuata dopo la fioritura, che solitamente avviene a marzo, accorciando i rami di metà o un terzo.

Raccolta dei fiori

Come ben sappiamo la mimosa è il fiore associato alla Festa della donna ed è usanza ormai comune regalarne un ramoscello l’8 marzo. Spesso le incontriamo lungo le strade e ne strappiamo qualche ramo. Se non vogliamo danneggiare la pianta, sarebbe opportuno utilizzare delle forbici ben affilate per evitare strappi che nuocerebbero al ramo e a tutta la pianta.

Continua a leggere su atuttonotizie.it

Vuoi essere sempre aggiornato e ricevere le principali notizie del giorno? Iscriviti alla nostra Newsletter

FONTE IMMAGINE: https://pixabay.com/it/photos/mimosa-primavera-fiore-giallo-673238/

Previous

Sanremo: mini zona rossa nei giorni del festival

Smartworking: i consigli per stare meglio

Next

Un commento su “Mimosa, come curare la pianta della festa della donna”

  1. Ringrazio. Oggi voglio regalare una pianta di mimosa a mia sorella, che compie gli anni. Cercavo qualche informazione ed ho letto qui. Grazie mille. Auguri a tutte le donne!💖

    Rispondi

Lascia un commento