Moda sostenibile: cos’è e quali sono i vantaggi

| |

Negli ultimi tempi si parla sempre di più di moda sostenibile, una realtà che si innesta in un mondo economico attento al rispetto dell’ambiente e a un’attività di produzione che salvaguarda il benessere dei lavoratori. Ma cosa significa esattamente? E quali sono i vantaggi?

Cosa vuol dire moda sostenibile

Una moda che rispetta l’ambiente e che pone attenzione a tutte le fasi che determinano la realizzazione e la produzione di un capo di abbigliamento, è quanto descritto dal documentario “The True Cost“. Un cambiamento radicale in questo settore che nasce dalla necessità di offrire ai propri consumatori prodotti innovativi e che rispettino l’ambiente.
Infatti, oggi sono gli stessi utenti ad essere più attenti alla salvaguardia del loro benessere e di conseguenza del Pianeta, richiedendo specifiche per ciò che riguarda i materiali che vengono utilizzati per la creazione dei vestiti, l’impatto con l’ambiente nella loro realizzazione e anche quello sociale, ovvero delle condizione dei lavoratori che vengono impiegati nelle fabbriche.

La moda sostenibile prevede quindi una vera e propria rivoluzione con la scelta di materiali che sono naturali e quelli prodotti industrialmente dovranno avere un impatto inquinante minimo, con riduzione di sprechi in quanto a consumi di acqua, elettricità e materie prime. È una moda anche sociale, la quale offre ai lavoratori sicurezza durante la loro attività e una remunerazione proporzionata.

Perché è importante la moda sostenibile: i vantaggi

L’idea di offrire un’attenzione particolare all’ambiente determina una serie di vantaggi per tutto il settore:

  • Tutela ambientale e sociale: il primo aspetto da considerare sono gli effetti sull’ambiente, dato che le nuove forme di produzione prevedono un’attenzione molto stretta a rispettare le risorse naturali e gli ecosistemi in modo da non creare un impatto che possa essere dannoso per gli esseri viventi e per gli uomini. In questa prospettiva si avranno enormi vantaggi anche per quei lavoratori presenti in Paesi che non hanno regole precise che salvaguardino il loro benessere e che prevedono delle remunerazioni basse. La moda sostenibile richiede infatti un’equità, eliminando qualunque forma di abuso.
  • Sviluppo della moda: la ricerca di nuove tipologie di sistemi di produzione ha portato a un impulso nell’ambito delle tecnologie in linea con l’evoluzione dell’Industria 4.0, con la realizzazioni di materiali innovativi e di apparecchiature sicure ed efficienti, che riducono i consumi e i costi di produzione, con la possibilità di offrire nuovi campi di applicazione sia ai grandi marchi sia alle piccole e medie imprese del settore.
  • Tutela delle tradizioni: infine si deve considerare anche che la moda sostenibile vuol dire tutela delle tradizioni e delle arti che permettono di realizzare determinate tipologie di capi, uscendo fuori dalla standardizzazione.

Potrebbe interessarti anche: Le migliori app per una vita ecosostenibile

Potrebbe interessarti anche: Come eliminare l’uso della plastica: consigli utili

Previous

Calciomercato Crotone, dopo da Silva arriva Denis Dragus

Peonie: come piantarle e prendersene cura

Next

Lascia un commento