Acquerelli: un hobby facile e rilassante

| |

Se avete del tempo libero da dedicare ad un nuovo hobby, disegnare con gli acquerelli può essere la soluzione ideale.

Negli ultimi tempi stiamo trascorrendo molto più tempo in casa da dedicare ai consueti hobby e magari a iniziarne di nuovi. Se vi piacerebbe iniziare a dipingere, di seguito vi forniamo qualche consiglio utile per dipingere con gli acquerelli. Molti artisti come Monet, Picasso, Kandinskij dipingevano con la tecnica ad acquerello, che di per sé non è molto complessa, ma necessità comunque di una certa esperienza per raggiungere dei risultati soddisfacenti. Se siete alle prime armi non spaventatevi, l’importante è partire dalle basi.

I materiali

Per dipingere con gli acquerelli occorrono pochi e semplici elementi: pennelli, carta, colori per acquerello e acqua. Di pennelli ne esistono di tutte le tipologie e grandezze. Per iniziare, vi consigliamo di prendere un set di un massimo di dieci pennelli corti con setole elastiche, non molto costosi, così da fare una serie di esercizi sulle varie tonalità di colore. A questo aggiungete una semplice tavolozza per miscelare i colori con l’acqua. In commercio ne esistono di tutte le forme e colori a pochissimi euro. Per la carta, acquistate un album ruvido oppure un blocco dai fogli più spessi. Su Amazon, per esempio, ne trovate tantissimi e di tutti i prezzi. È sconsigliato usare la carta troppo leggera perché, bagnandosi, potrebbe arricciarsi e strapparsi. Sull’acquisto dei colori, il consiglio è di acquistare quelli più comuni. Quando sarete diventati esperti, potrete acquistare i set professionali.

I primi passi

Come primo approccio a questa tecnica, il consiglio è quello di perdere un po’ di tempo a fare delle prove di colore. Liberamente provate su di un foglio le varie sfumature e intensità di colore, questo vi servirà a rendervi sicuri quando passerete a dipingere figure e sfondi. Il passo successivo è quello di provare a colorare dei disegni prestampati. Nature morte, ambienti, volti. In questo caso imparerete anche a dosare i chiaro-scuri. Quando avrete raggiunto una certa sicurezza, potrete procedere a mano libera e attraverso l’osservazione del mondo che vi circonda. Ma prima di questo, è necessario un altro piccolo passo: ovvero capire qual è il vostro stile e il soggetto che amate riprodurre. In questo potreste trovare ispirazione osservano e studiando i vostri artisti preferiti.

Le tecniche

Esistono diverse tecniche per dipingere con gli acquerelli. La prima, e la più comoda per iniziare, consiste nel lasciare asciutto il foglio e bagnare solo il pennello. La seconda, un po’ più complessa, prevede di bagnare leggermente anche la superficie del foglio. Man mano che si prende dimestichezza con il colore, si può passare alla “velatura”, che consiste nello stendere su tutta la superficie uno strato leggerissimo di colore. Le varie sovrapposizioni daranno alla fine un effetto di profondità al disegno. Infine, c’è la tecnica a guazzo, che consiste nel portare il colore sul foglio e da lì sfumarlo con l’acqua.  

Può interessarti anche: Lettering: cos’è e a cosa serve

FONTE IMMAGINE: https://pixabay.com/it/photos/arte-acquerelli-arti-e-mestieri-1851483/

Previous

Covid-19 e Regioni: avanzano ipotesi tra chiusure e aperture

Roshelle, X Factor: tutto sulla cantante del momento

Next

Lascia un commento