Top della cucina, guida ai materiali e caratteristiche

| |

La scelta del top della cucina va valutata molto attentamente sia per caratteristiche che per prezzo. Nell’articolo una guida rapida ai materiali più diffusi.

Se avete in programma di cambiare la cucina o di rinnovare solo alcuni elementi, è importante valutare con molta attenzione la scelta dei materiali. Tra gli elementi a cui dovete prestare particolare attenzione c’è sicuramente il top della cucina. La maggior parte delle operazioni casalinghe si fa sul piano di lavoro della cucina, quindi è necessario che il materiale del top venga scelto con particolare cura. In commercio, esistono tante varietà di top da cucina, che vanno valutate a seconda delle singole esigenze e dell’uso che se ne farà. Nell’articolo vi elenchiamo i materiali più diffusi e le loro caratteristiche principali.

Top in Laminato

Il laminato è il materiale più diffuso e scelto per i top delle cucine, questo perché permette una varietà notevole di colori e fantasie. Inoltre, è particolarmente facile da montare e i costi sono contenuti. Il laminato è composto da un pannello di particelle di legno idrorepellente ed è rivestito da uno strato sottile di HPL, che rende il tutto più resistente e duraturo. Di top in laminato se ne trovano di tutte le dimensioni e si adattano bene a qualsiasi forma e tipologia di taglio. Resiste bene ai tagli, urti e difficilmente si macchia. Come tutte le superfici, è bene stare attenti alle alte temperature e bisogna evitare di poggiare sulla superficie pentole troppo calde.

Top in Fenix

Il top in Fenix è una superficie di lavoro estremamente innovativa. La superficie è trattata con resine di ultima generazione e ha la caratteristica di rigenerare i micro graffi, grazie alla
Come suggerisce il suo nome si rigenera da eventuali micro graffi superficiali grazie alla termoriparabilità. Le sue buone caratteristiche lo rendono quindi resistente a graffi, urti, abrasione, strofinamento e al calore secco. Inoltre, permette una igiene più profonda della superficie, che garantisce facilmente l’eliminazione di batteri e muffe.

Top in Stratificato HPL

Il top in stratificato HPL è tra i più diffusi sia perché altamente resistente anche alle alte temperature, me è anche atossico e antibatterico. Con questo materiale, si realizza anche il lavello integrato, generalmente prodotto con fondo in HPL o acciaio inox, e lo schienale, cosa da evitare con il classico top in laminato che si rovinerebbe con le alte temperature.

Top in Quarzo

Anche il top in quarzo è molto richiesto e diffuso per le sue caratteristiche di resistenza all’abrasione, all’attacco di agenti chimici e al calore. Anche con il quarzo si possono realizzare vasche integrate. In generale il piano non è poroso, quindi è impermeabile e resistente alle macchie ed ai solventi, ma bisogna stare attenti a poggiare pentole troppo calde.

Top in Corian

Il Corian è un prodotto innovativo, che spesso viene scelto oltre per le solita caratteristiche di resistenza e praticità, anche per il fatto che può essere modellato e termoformato. Ciò permette di creare superfici uniche, con la totale assenza di giunture. Quindi si avrà un piano unico comprese le vasche integrate. Con il Cioran ci si può veramente sbizzarrire e personalizzare la cucina a seconda delle proprie esigenze.

Top in Marmo o Granito

Le pietre naturali, come marmo e granito, rappresentano una scelta di gusto e questi materiali sono da sempre considerati ottimali. Il marmo è granito è molto diffuso come top per cucine, essendo pietre molto resistenti, ma non possono essere molto modellate e spesso i costi sono abbastanza elevati.  

Altre superfici

Esistono molti altri materiali da utilizzare come top da cucina. Tra questi c’è l’acciaio inox che forse è il più versatile, ma ha bisogno di molta cura e attenzione nell’uso e, anche se dà alla cucina un tocco moderno, risulta molto costoso. I top in gres, ceramica e vetro sono molto diffusi anche grazie alle continue innovazioni e al miglioramento dei materiali. Il costo varia da tipologia a tipologia e dall’azienda di produzione. In ogni caso, è consigliabile leggere con attenzione le schede tecniche dei vari materiali, così da scegliere quello migliore a seconda delle proprie esigenze.

Continua a leggere su atuttonotizie.it

Vuoi essere sempre aggiornato e ricevere le principali notizie del giorno? Iscriviti alla nostra Newsletter

FONTE IMMAGINE: https://pixabay.com/it/photos/piano-cottura-isola-cucina-1597026/

Previous

Dieta del buonumore: ecco in cosa consiste

Casa, alcuni consigli per averla sempre in ordine

Next

Lascia un commento